Pagine

venerdì 13 gennaio 2017

Una salamandra ci salverà ?

CITTADINI AREA FIORENTINA
UNA SALAMANDRA CI


SALVERA' ?
La salamandrina terdigitata, una delle 10 specie protette
nell'habitat dell'Isone (Antella)

Resta poco più di una settimana (fino al 22 gennaio) per firmare, a titolo individuale o collettivo, l'osservazione predisposta dal Coordinamento dei Comitati 'Salviamo la Valle dell'Isone' nel Comune di Bagno a Ripoli da presentare ad Autostrade per l'Italia contro la 'Variante S. Donato', il progetto esecutivo proposto per la terza corsia dell'A1 nel tratto tra Osteria Nuova e Incisa.
Si prevede di riversare 1.500.000 mc di terre di scavo trattate a calce con un rilevato alto fino a 26 m. in un'area doppiamente vincolata e di grande valore geomorfologico, naturalistico e zoologico.
Si prevede di tombare il torrente Isone, modificando completamente il reticolo idrografico e sfigurando irreversibilmente un ambiente punteggiato da numerose presenze storico artistiche, al di sotto della antichissima chiesa di Montisoni.
Qui sotto il volantino della raccolta firme di domenica prossima e il testo dell'osservazione a cui aderire.
Per chi volesse approfondire ecco i link del Convegno organizzato dal Circolo Legambiente di Bagno a Ripoli lo scorso 19 dicembre.
Visualizza questa email nel tuo browser
Stai ricevendo questa mail perchè sei legato a Cittadini area fiorentina. Si prega di riconfermare il proprio interesse nel ricevere mail da noi. Se non desideri ricevere più email, puoi cancellarti qui
Questo messaggio è stato inviato a rete2.newscomitati@blogger.com da newsletter@cittadiniareafiorentina.eu
Via Antonio Scialoia, 55, Firenze, FI 50132, Italy


Cancellati da tutte le mailing list Cancellati | Gestione Sottoscrizione | Inoltra Mail | Segnala Abuso

martedì 10 gennaio 2017

A1 Terza Corsia: Salviamo la Valle dell'Isone



E' la Foster l'errore irreparabile

CITTADINI AREA FIORENTINA
E' LA FOSTER L'ERRORE

IRREPARABILE
Sul terreno la distanza tra la stazione Foster e la stazione di S.M. Novella è di circa 1.400 m, al di là di ogni ragionevole integrazione.

Il Sindaco Nardella, intervenendo sulla TAV a fine anno ha riconosciuto il gigantesco errore compiuto progettando tre linee di tram che vanno a S.M. Novella mentre il cuore dell'AV era pensato agli ex Macelli. Nel prendere atto però che la maggior parte dell'AV continuerà a confluire in superficie nella Stazione centrale, torna a chiedere una 'grande Foster' collegata a S.M. Novella con un 'people mover'. Questo nel timore che Firenze venga scavalcata dall' AV. Una Foster di rincalzo dice, come quella Tiburtina a Roma (che però ha 21 binari e 51 milioni di passeggeri/anno). Comunque, ci assicura Nardella, di tutto ciò 'ne sta parlando con il Presidente Rossi'.
Ai pensieri indubbiamente confusi del Sindaco – lo stesso che l'estate scorsa liquidava il progetto TAV come " incomprensibile spreco di denaro pubblico 'e che in autunno aveva accettato una 'mini Foster', con tunnel invariatol'AD di Ferrovie Mazzoncini dà una concreta risposta così riassumibile:
1 – non faremo la stazione Foster ma potenzieremo Campo di Marte, senza alcun costo di gestione aggiuntivo, mantenendo la centralità di S.M. Novella per intermodalità pendolari, TAV e sistema urbano di bus e tram,
2 – la realizzazione della Foster è sbagliata e collegarla con il 'people mover' a S.M. Novella, oltre che costoso, non impedirebbe un perditempo di mezz'ora, come dimostra l'esperienza negativa della stazione di Bologna; tuttavia completeremo lo scavo agli ex Macelli perché è utile per la cantierizzazione delle due gallerie,
3 – la stazione Foster era stata concepita con 4 binari perché in superficie non c'era spazio per binari nuovi, ma oggi la tecnologia permette di raddoppiare la potenzialità delle linee consentendo di lasciare a S.M. Novella il cuore dell'AV,
4 – il tunnel si farà per aumentare comunque la capacità del Nodo, allargando la Stazione di Campo di Marte dove già avviene l'interscambio con i regionali e dove già c'è un collegamento con S.M. Novella ogni 10, 15 minuti,
5 – non c'è alcun timore che il Nodo di Firenze venga saltato dall'AV perché è centrale nella rete ferroviaria e nel futuro non cambierà niente.
Da tutto ciò si può dedurre quanto segue
Qualsiasi ipotesi di Stazione di S.M. Novella 'allungata' non funziona, né nell'ipotesi sotterranea, né nell'ipotesi di superficie. Se ciò vale per Bologna, sotto la stazione centrale, figuriamoci a un chilometro e mezzo di distanza.
Tanto meno funzionerebbe l'accoppiata Foster + Circondaria di superficie, come continuano a dire ancor oggi i tanti tifosi di questo " incomprensibile spreco di denaro pubblico". Essa necessiterebbe di 5 o 6 piattaforme, azzoppando lo scalo di Rifredi senza sostituirlo, facendo da "tappo" a S.M. Novella presso i bivi da/per Campo di Marte e costringendo i pendolari ad una fermata aggiuntiva prima di arrivare o appena partiti. Per quelli del Valdarno lo scambio con l'AV sarebbe limitato ai soli treni che passano in cintura.
Se davvero, come afferma Mazzoncini, la capacità del Nodo è raddoppiabile con le moderne tecnologie di controllo e se i costi di gestione della Foster sono insostenibili, (soprattutto con l'indispensabile people mover e la stazione complementare di superficie), i due tunnel avrebbero un ruolo residuale, di generico "potenziamento del Nodo" per treni che non fermano a Firenze o solo a Campo di Marte. Tanto vale allora affrontare il contenzioso con la ditta e affidarsi ai miglioramenti infrastrutturali previsti, liberandosi di un grave vincolo per la città e verificando in seguito se, come e quando effettuare il potenziamento.
Siamo insomma al teatro dell'assurdo: la Foster costa e non serve perché non funziona, ma si fa lo scavo completo per cantierizzare i due tunnel i quali ora non servono, ma in futuro chissà. Si fa quest'opera tanto per farla.
Quanto al potenziamento del Nodo perché sceglierne uno così vincolato ed impattante e così poco relazionato alle varie direttrici ?
  • Nessuna relazione con la linea per Pisa/Siena.
  • Relazione tra Arezzo e Prato/Pistoia vincolata all'unica fermata di Campo di Marte,'saltando' Rifredi e S.M. Novella.
  • Nessuna relazione con quest'ultima.
Una volta interrotti i lavori della Foster, bloccati i due tunnel, fatta chiarezza sui molteplici accordi e autorizzazioni, sugli appalti e sui finanziamenti, si potrebbero fare cose più semplici e utili, riportando al centro della riflessione gli storici limiti di S.M. Novella, per permettere la coesistenza tra trasporto regionale e servizio AV.

Visualizza questa email nel tuo browser
Stai ricevendo questa mail perchè sei legato a Cittadini area fiorentina. Si prega di riconfermare il proprio interesse nel ricevere mail da noi. Se non desideri ricevere più email, puoi cancellarti qui
Questo messaggio è stato inviato a rete2.newscomitati@blogger.com da newsletter@cittadiniareafiorentina.eu
Via Antonio Scialoia, 55, Firenze, FI 50132, Italy


Cancellati da tutte le mailing list Cancellati | Gestione Sottoscrizione | Inoltra Mail | Segnala Abuso

martedì 13 dicembre 2016

Tav, c'è la camorra? La città tace


CITTADINI AREA FIORENTINA
TAV, C'E' LA CAMORRA ?


LA CITTA' TACE

Il fracasso conseguente alla sonora bocciatura del Governo Renzi nel Referendum costituzionale
può aver coperto una notizia riguardante i lavori per
l' A V
, la più grande opera pubblica dall'epoca del Poggi.
Secondo il pm antimafia di Firenze Giulio Monferini, che concludeva le indagini sulla società Veca Sud incaricata di trasportare fanghi di risulta della TAV, quei lavori avrebbero assicurato profitti al clan camorrista dei casalesi. Truffa e traffico illecito di rifiuti sarebbero stati condotti in concorso con dirigenti di Coopsette. E' quanto riporta un articolo di Repubblica dell' 8 dicembre a firma di Franca Selvatici, unica eccezione in un generale silenzio mediatico, interrotto soltanto dalla Magistratura, da qualche fuoriuscito dal PD e da qualche comitato.
Di fronte al baco camorrista nella TAV quel che resta della società civile, intesa come scuola, università, professioni, giornali, circoli culturali, associazioni di categoria e via dicendo, non sente crescere l'allarme in città ?
Limitandoci agli ultimi mesi mettiamo in fila alcuni fatti.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------
1 - Nel 2015 Raffaele Cantone Presidente dell'ANAC parla dell' Alta Velocità di Firenze nel suo consuntivo annuale, rilevando numerose criticità. In particolare " l'Autorità contesta la modifica delle quote di partecipazione all'interno di Nodavia, alla luce delle previsioni di cui all'art. 176, co. 10, del Codice dei contratti pubblici e all'art. 10.6 della convenzione". In poche parole la partecipazione societaria puramente simbolica di Coopsette (0,01%) al momento del subentro di Condotte doveva comportare la chiusura della società.
2 – A giugno 2016, dopo che in una supergiunta 'segreta' a Palazzo Vecchio con Matteo Renzi si era parlato di 'cancellazione della Foster e del tunnel', Nardella definisce in pubblico il progetto in corso di esecuzione '… un'opera inspiegabile nata male e che sta andando ancora peggio un inutile spreco di denaro pubblico http://www.controradio.it/nardella-progetto-stazione-foster-inspiegabile-spreco-di-denaro-pubblico
3 – Nell'estate emerge che i vertici di Ferrovie studiavano da anni l'alternativa alla Foster e si moltiplicano le controproposte, ma anche le reazioni negative alla dichiarazione del Sindaco. Ferrovie promette di presentare una soluzione sostitutiva.
4 – A fine settembre in occasione della presentazione del Piano industriale alla presenza di Renzi, l'a.d dell'azienda Mazzoncini rimanda ad un "tavolo tecnico" la decisione sul controverso progetto della stazione AV
5 – L'esito dell'incontro del 18 ottobre, tra Ferrovie, Comune e Regione, è la cancellazione della 'Foster' ma anche la conferma dei due tunnel originari: l'opera si farà, ma senza fermata.
6 - Di fronte a questo risultato sconcertante il Sindaco non trova di meglio che andare in Consiglio Comunale a proporre 10 domande inconsistenti, chiedendo a Ferrovie ciò che lui dovrebbe sapere. Ad esempio "Quale è il miglior interscambio assoluto tra trasporto pendolare ed Alta velocità? "
7- Le risposte di Ferrovie sono in un documento che i cittadini devono ricavare da una foto del cellulare di Nardella, pubblicata su Facebook. Ferrovie vorrebbe sfilarsi da un'opera considerata inutile e dannosa. Stop alla Foster, ma i tunnel non si discutono. Intanto si punta su S.M. Novella e sulla tecnologia che permette di gestire al meglio il traffico del Nodo.
8 – A novembre circola un documento "ad uso strettamente riservato" con le 'slides' presentate a Roma il 18 ottobre da cui emergono interessanti analisi ed anche qualche proposta per risolvere i problemi del Nodo.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Quasi nessuno ha pubblicamente commentato questo esito paradossale. Se l'opera è inutile, dannosa e gravata da tali ombre, perché prosegue ?
La città non rischia di dover subire un enorme buco nel quale non si farà la stazione (e menomale) ma qualche altra cosa (?) e due gallerie parallele nel sottosuolo per 16 Km. in cui passeranno treni che non si fermano ?
Una montagna di ridicolo che schiaccia responsabili, irresponsabili e silenti al di là di danni, possibili illeciti e reati.
Il Sindaco e il Governatore Rossi non dovrebbero imporre l'interruzione immediata dei lavori visto che per la stazione è stato scavato circa un terzo del totale e le gallerie devono ancora iniziare ?
Tutti coloro che in Consiglio comunale rappresentano davvero gli interessi della città e dei suoi abitanti, le Associazioni e i Comitati che si oppongono a quest'opera dovrebbero pretendere e richiedere a gran voce quel dibattito pubblico e quella trasparenza, unica strada a nostro avviso
PER USCIRE CON ONORE DA UNA VICENDA CHE DURA ORMAI DA TROPPO TEMPO E CHE DA OGNI PUNTO DI VISTA STA AVVELENANDO LA CITTA'
Visualizza questa email nel tuo browser
Stai ricevendo questa mail perchè sei legato a Cittadini area fiorentina. Si prega di riconfermare il proprio interesse nel ricevere mail da noi. Se non desideri ricevere più email, puoi cancellarti qui
Text block at your service. Replace this text with yours.
Questo messaggio è stato inviato a rete2.newscomitati@blogger.com da newsletter@cittadiniareafiorentina.eu
Via Antonio Scialoia, 55, Firenze, FI 50132, Italy


Cancellati da tutte le mailing list Cancellati | Gestione Sottoscrizione | Inoltra Mail | Segnala Abuso

martedì 6 dicembre 2016

PerUnaltracittà: Campagna "Il presidio sono anch'io!"



L'inceneritore? Un film già visto!
View this email in your browser
Oltre cento persone, attivisti dei comitati e abitanti della Piana si sono ritrovate sabato 3 dicembre, al Presidio no-inceneritori e no-aeroporto in via dell'Osmannoro, nonostante i sigilli della magistratura che nei giorni scorsi ha posto il Presidio sotto sequestro per abusivismo.
Abbiamo voluto in tanti affermare la legittimità del Presidio come strumento e simbolo per la riappropriazione del territorio da parte dei suoi abitanti e per la costruzione dal basso del parco della Piana contro speculazioni e profitti privati.
Durante la giornata si sono svolti un'assemblea, un pranzo ed è stata lanciata la campagna "Il presidio sono anch'io" che invitiamo tutti a seguire e a sottoscrivere.
Abbiamo verificato che, grazie alla nostra presenza e alla nostra azione degli ultimi mesi, i dintorni del presidio, i terreni lungo la ciclabile non sono più disseminati dalle tante discariche abusive che avevamo denunciato e iniziato a ripulire.
La mobilitazione continuerà nelle prossime settimane.
Con l'iniziativa di oggi abbiamo lanciato un chiaro messaggio al PD (mandante politico del sequestro), a Quadrifoglio, a Hera, a Toscana Aeroporti, ma anche all'amministrazione di Sesto e a tutti coloro che hanno partecipato in questi mesi alle mobilitazioni: non saranno i sigilli, le minacce o oltre intimidazioni a fermare la lotta degli abitanti contro tutte le opere inutili e dannose e per la difesa della salute e del territorio.
Assemblea Per la Piana Contro le Nocività


#UNVISIFAFARE
 pianacontronocivita.noblogs.org

Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
*|2013|* *|controinceneritorefirenze|*, All rights reserved.


Per farsi rimuovere da questa newsletter, scrivere a:

piananociva@anche.no